3 + 7 =. Il Consiglio di Stato ha finalmente accolto con sentenza il ricorso in appello proposto dallo Studio Legale Naso & Partners avverso ad una precedente sentenza del TAR Lazio che aveva ritenuto legittimo un provvedimento di rigetto al riconoscimento dell’abilitazione conseguita da un cittadino italiano in Romania. Per i docenti abilitati Romania: il Consiglio di Stato, grazie ha una sentenza, che si esprime nel merito, ribadisce che chi ha conseguito le abilitazioni in Romania è valida per l’insegnamento in Italia. Pertanto, è opportuno procedere a proporre appello al Consiglio di Stato avverso le decisioni del Tar entro e non oltre 6 mesi dalla loro data di pubblicazione. Abilitazioni insegnamento: il Consiglio di Stato riconosce ai docenti abilitati in Romania il diritto a svolgere la professione di docente in Italia. Abilitazione in Romania, il Consiglio di Stato riconosce il titolo abilitativo. Specializzazioni mediche, il Tar ordina al Ministero di attribuire il punteggio dei titoli anche ai corsisti di Medicina generale, Differimento prove fisiche, ok dal Tar anche a prove concluse, Temperatura sopra i 37,5 gradi, illegittima l’esclusione da un concorso, Abilitazione forense, Bonafede citato davanti al Presidente della Repubblica, Concorso per 3.581 allievi carabinieri, inidoneità psicofisica: come tutelarsi, Concorsi, omissione voto di laurea: sì al soccorso istruttorio, Concorsi, minore anzianità di laurea: il Tar premia i più meritevoli, Abilitazione forense, correzione del giudizio: nostra vittoria al Tar, Ricorso Medicina: ultimo giorno per aderire, Concorsi, domanda di partecipazione: ok anche da Pec di terze persone, Concorso per 1.000 operatori giudiziari, illegittima esclusione di alcuni candidati, Ricalcolo pensione (art. I  DOCENTI INTERESSATI  AD  ENTRARE  IN  POSSESSO  DELLA  DOCUMENTAZIONE SONO PREGATI DI CONTATTARE, OPPURE SCRIVETE UNA E-MAIL A :  AFTER.HOURS2010@GMAIL.COM, [ Placeholder content for popup link ] WordPress Download Manager - Best Download Management Plugin, Strada Gabroveni Nr 61 – Scara C, ap 9 Sector 3 - Piata Unirii | Bucureşti, Asociatia Pro Bono Pacis © 2019 | Powered by WikyWeb, Il Tar Lazio dice si all’abilitazione in Romania, Iscrizioni Abilitazione all’insegnamento in Romania, Sentenza Consiglio di Stato N. 01198/2020, WordPress Download Manager - Best Download Management Plugin. Abilitazione in Romania, la svolta del Consiglio di Stato. Il sito Avvocato Leone utilizza i cookie. Maurizio Danza del Foro di Roma, a favore degli specializzati sul sostegno che ha revocato la ordinanza di rigetto n.5615 del Tar Lazio Sez. Il Consiglio di Stato accoglie le eccezioni dello studio Bongarzone-Zinzi esprimendosi sulla Nota del Miur n. 5636/2019 del 02.04.2019 con la quale il Ministero dell’Istruzione aveva bloccato i riconoscimenti delle abilitazioni conseguite in Romania. Di particolare importanza la pronuncia della Sesta Sezione del Consiglio di Stato n.2494 del 20 aprile 2020 di accoglimento dell’appello patrocinato dall’Avv. Dopo l’esito negativo al Tar, i giudici amministrativi del Cds hanno sospeso la sentenza negativa, riconoscendo il valore abilitante del titolo conseguito in Romania. Maurizio Danza del Foro di Roma, a favore di un docente abilitato in Romania,che ha annullato la sentenza breve di rigetto n.12187/2019 del Tar Lazio Sez. Giugno 19, 2020. Nov 22, 2019. Ottobre 16, 2020. Gli Abilitati in Romania potranno partecipare al concorso straordinario docenti: e avranno così la possibilità di entrare in ruolo.. Di particolare importanza la pronuncia n.92/2020 di accoglimento della Sesta Sezione del Consiglio di Stato, a seguito dell’appello patrocinato dall’Avv. Abilitazioni insegnamento: il Consiglio di Stato riconosce ai docenti abilitati in Romania il diritto a svolgere la professione di docente in Italia. Per i docenti abilitati Romania: il Consiglio di Stato, grazie ha una sentenza, che si esprime nel merito, ribadisce che chi ha conseguito le abilitazioni in Romania è valida per l’insegnamento in Italia. Di particolare importanza la pronuncia di accoglimento della Sesta Sez del Consiglio di Stato, dell’appello cautelare patrocinato dall’Avv. Abilitazione presa in Romania: per il Consiglio di Stato è valida Con decreto monocratico 5732/2019 , il Consiglio di Stato ha accolto la richiesta di sospensione, presentata da un ricorrente patrocinato dallo Studio Legale Naso&Partners , del provvedimento con cui il Ministero dell’Istruzione ha rigettato la richiesta di riconoscimento dell’abilitazione presa in Romania. Settembre 24, 2020. CAUDULLO. Per maggiori informazioni e per aderire all’appello invia una mail a info@leonefell.com. Tantissimi gli italiani abilitati in Romania e che rientrano nelle graduatorie per l’insegnamento in Italia. Settembre 27, 2020. Mobilità e 104, docente con genitore disabile trasferita nella sede scelta! Fax: 0917722955 La domanda cautelare è stata accolta, in quanto “apparendo verosimili alcune delle doglianze formulate avverso il diniego di riconoscimento del titolo abilitante conseguito in Romania dall’appellante – scrivono i giudici – in particolare, alla luce della documentazione in atti, l’istante sembrerebbe – prima facie – avere conseguito le certificazioni delle competenze per l’esercizio della professione di insegnante abilitato all’insegnamento in Romania (in particolare il diploma conseguito in Romania che consente di insegnare previo possesso di un titolo di laurea che può essere, naturalmente, secondo i principi del diritto comunitario, conseguito anche in altri Paesi UE)”. La Tecnica della Scuola posted a video to playlist LA NORMATIVA A CURA DELL'AVV. Munteanu. Seleziona una o più categorie per permetterci di offrirti un'informazione personalizzata: Seleziona lista (o più di una): Stabilizzazione precari Appalti Banche e Mutui Concorsi pubblici Consumatori Edilizia Forze dell'ordine Impresa e Start Up Lavoro e precariato Medicina e sanità Scuola Tasse e rimborsi. Medicina, errato calcolo del fabbisogno: il Mur obbligato alla rideterminazione dei posti! Abilitazione in Romania, esclusa dall’Usr Lazio: vittoria al Tar e assunzione in ruolo! You have entered an incorrect email address! in specie ord.za n. 6423 del 2019), sussistono i presupposti per l’accoglimento della domanda cautelare ; che, secondo quanto già evidenziato dalla sezione in tali precedenti, alla luce della documentazione in atti, gli istanti sembrerebbero – ad una prima deliberazione e nelle more del necessario approfondimento di merito – avere conseguito le certificazioni delle competenze per l’esercizio della professione di insegnante abilitato all’insegnamento in Romania (in particolare il diploma conseguito in Romania che consente di insegnare previo possesso di un titolo di laurea che può essere, naturalmente, secondo i principi del diritto comunitario, conseguito anche in altri Paesi UE)”; SI INFORMANO  TUTTI I SIGNORI DOCENTI   CHE HANNO  EFFETTUATO  IL CORSO  ABILITANTE  E/O DI  SOSTEGNO  PER  MEZZO E CON L’ASSISTENZA DELL’ASSOCIAZIONE  “PRO BONO PACIS”  NELLA  PERSONA  DELL’AVV.  MIHAELA  MUNTEANU, CHE I TUTTI I LORO  DOCUMENTI  IN ORIGINALE  SONO IN POSSESSO  DELL’AVV.  MUNTEANU. Cosi facendo viene ribaltata completamente l’orientamento del Tar Lazio e … Il Consiglio di Stato dice per la prima volta sì all’abilitazione all’insegnamento conseguita in Romania. I giudici amministrativi hanno accolto l’appello di una decina di docenti, nostri ricorrenti, che avevano ottenuto un rigetto … Lettera di una ragazza italiana. Tantissimi gli italiani abilitati in Romania e che rientrano nelle graduatorie per l’insegnamento in Italia. Lo studio legale B&Z di ricorsiscuola.it: La nostra azione è basata su solide motivazioni Via della Libertà n. 62, 90143, Palermo Dimostraci che non sei un robot. Il Consiglio di Stato ribalta le decisioni del Tar e apre le porte, con due sentenze al riconoscimento in Italia del titolo di abilitazione all’insegnamento conseguito in Romania. Il Consiglio di Stato dice SI. “Naturalmente – commenta l’avvocato Michele Bonetti all’indomani della … Di particolare importanza la pronuncia della Sesta Sezione del Consiglio di Stato n.92 del 17 gennaio 2020 di accoglimento, in merito all’appello patrocinato dall’Avv.Maurizio Danza del Foro di Roma, a favore degli abilitati in Romania che ha sospeso la sentenza breve di rigetto n.11774/2019 del Tar Lazio Sez.III Bis a favore di circa 500 abilitati all’insegnamento in Romania. Ai sensi del Decreto Legislativo n. 196/03 e s.m., inviando questo modulo autorizzo espressamente l’utilizzo dei miei dati personali allo Studio Legale Leone-Fell & Associati al fine di ricevere comunicazioni/newsletter a titolo informativo. Abilitazione in Romania, la svolta del Consiglio di Stato. Il Consiglio di Stato dice sì all’abilitazione all’insegnamento conseguita in Romania. Il Consiglio di Stato dice sì all’abilitazione all’insegnamento conseguita in Romania. 54), nostra vittoria per un militare dell’Esercito, Concorso Rai per 90 giornalisti: segnalate domande errate alla preselettiva, GD comunicAzione | Agenzia di Comunicazione e Marketing a Palermo – Catania – Roma. Tel. Linea dedicata Medicina 2020: 0687153856 Prova attitudinale, difetto di motivazione: nostro ricorrente riammesso al concorso! Marzo 17, 2020. Potranno aderire all’appello tutti coloro che hanno conseguito il titolo di abilitazione in Romania, hanno presentato la relativa istanza di riconoscimento e avuto un esito negativo del giudizio al competente Tar del Lazio. Giugno 11, 2020 Giugno 11, 2020 Redazione abilitazione, Concorsi, consiglio di stato, docenti, Romania Professori abilitati in Romania, il Tar gli dà ragione e per loro si apre uno spiraglio. Sono presenti cookie tecnici e di terze parti legati alla presenza dei social plugin. Lo ha stabilito il Consiglio di Stato, cassando e sospendendo gli effetti delle Sentenze del TAR Lazio del settembre 2019.. Al centro della vicenda i titoli denominati “Nivel I e Nivel II” conseguiti dai cittadini italiani in Romania. III Bis che aveva ritenuto non sussistente il fumus boni iuris. Il Consiglio di Stato accoglie le eccezioni dello studio Bongarzone-Zinzi esprimendosi sulla Nota del Miur n. 5636/2019 del 02.04.2019 con la quale il Ministero dell’Istruzione aveva bloccato i riconoscimenti delle abilitazioni conseguite in Romania. L’appello, pertanto, mira ad ottenere un annullamento della Sentenza di rigetto, con conseguente annullamento della Sentenza di primo grado in ogni sua parte, incluso il capo relativo alla condanna alle spese, se disposte. Questa prima vittoria conferma l’orientamento positivo dei giudici. di Dino Caudullo, La Tecnica della scuola, 28.2.2020. ROMA (ITALPRESS) – L’abilitazione all’insegnamento in Romania ed il titolo di studio conseguito in Italia non necessitano di mutuo riconoscimento. Iscrizioni Abilitazione all’insegnamento in Romania. Intervista Avv. Il Consiglio di Stato nella sentenza dice: “Considerato che, all’esito di una delibazione tipica della fase cautelare ed in coerenza ai precedenti da ultimo resi dalla sezione (cfr. Grazie per esserti iscritto alle nostre Newsletter tematiche! Maurizio Danza del Foro di Roma, a favore degli abilitati in Romania che ha sospeso la sentenza breve di rigetto n.11774/2019 emanata dal Tar Lazio Sez. Riconoscimento abilitazione in Romania, il Consiglio di Stato accoglie il ricorso cautelare al fine della sollecita fissazione udienza innanzi al Tar: la causa va decisa nel merito. abilitati in romania. : 0917794561 Il Consiglio di Stato ha ribaltato le sentenze di rigetto del Tar, confermando l’abilitazione all’insegnamento conseguita in Romania! L’abilitazione all’insegnamento presa in Romania vale quanto quella italiana. Cosi facendo viene ribaltata completamente l’orientamento del Tar Lazio e sospende di fatto la sentenze di primo grado. Iscrizione REA: PA – 411160 Assumono particolare rilievo le Ordinanze cautelari del Consiglio di Stato emesse l’11 giugno 2020 (nn. L’Abilitazione conseguita in Spagna è valida anche in italia – lo stabilisce il Consiglio di Stato Il Consiglio di Stato, con l’Ordinanza n. 4709 pubblicata il 30.10.2017, ha accolto il reclamo cautelare proposto dallo Studio Legale Naso & Partners avverso la nota ministeriale n. 2179 del 17.03.2017. il consiglio di stato accoglie definitivamente l’appello ritenendo che la abilitazione all’insegnamento in romania e il titolo di studio conseguito in italia non necessita di mutuo riconoscimento : il miur rigettando l’istanza ha violato l’art.45 tfue e l’art.13 della direttiva europea n°36/2005 Dopo l’esito negativo al Tar, i giudici amministrativi del Cds hanno sospeso la sentenza negativa, riconoscendo il valore abilitante del titolo conseguito in Romania. L’Appello è necessario soprattutto a seguito delle recentissime pronunce positive del Consiglio di Stato che ha riconosciuto la fondatezza prima facie delle questioni giuridiche prospettate nei ricorsi dei docenti interessati, sospendendo l’efficacia della Sentenza di primo grado, anche con riferimento al capo relativo alla condanna alle spese. Il Tar Lazio dice si all’abilitazione in Romania. Ugualmente anche per il sostegno i titoli romeni sono oggi riconosciuti dal MIUR. Abilitazione all’insegnamento in Romania: il Consiglio di Stato accoglie con decreto monocratico la richiesta di sospensione del provvedimento di rigetto del Miur. III Bis a favore di circa 500 abilitati all’insegnamento… Abilitazione insegnamento Romania: cosa dice il Consiglio di Stato. Scuola, abilitazione Romania ultime notizie: nuova sentenza del Consiglio di Stato La Sesta Sezione del Consiglio di Stato, tramite l’Ordinanza N. 92/2020, ha sospeso la sentenza breve di rigetto emanata dal Tar del Lazio (Sezione III Bis, sentenza N. 11774/2019) per quasi 500 abilitati all’insegnamento in Romania . P.Iva: 06722380828 Save my name, email, and website in this browser for the next time I comment. Ricorso Medicina, vittoria al CdS: atenei obbligati alla ricognizione dei posti vacanti, Mobilità, storica vittoria per una nostra ricorrente Gae, trasferita con riconoscimento servizio pre-ruolo, Ricorso straordinario Medicina: perchè dovresti aderire subito, Risposte sul questionario: sì del Tar alla ripetizione della prova. Capitale Versato: € 10.000,00, Esclusione dalle prove psico-attitudinali, Esclusione dalle prove psico-fisiche e accertamenti sanitari, Concorso Banca d’Italia, illegittimo l’anno di laurea e diploma, Concorso CPI – Regione Campania, ripetizione prova profilo D-FPI, Concorso in Magistratura, insufficienza del voto numerico, Mancato riconoscimento dell’abilitazione scientifica nazionale, Prestazioni in favore degli invalidi civili, Assunzione sul posto spettante sulla base della graduatoria, Computo anno scolastico con interruzione di servizio, Concorso straordinario scuola, prova suppletiva per chi è in quarantena Covid, Errori nelle Graduatorie provinciali per le supplenze: al via il ricorso, Graduatorie supplenze, ricorso avverso l’esclusione delle domande con titoli conseguiti all’estero, Illegittima anteposizione dei docenti A18 nelle graduatorie A65, Istanza integrativa riconoscimento abilitazione in Romania, Nuove graduatorie provinciali, inserimento in prima fascia, Riconoscimento titolo abilitativo in Romania – Giudice del lavoro, Riconoscimento titolo estero: ricorso avverso il silenzio, Riconoscimento valore abilitante laurea + 24 Cfu, Ricorso per riconoscimento dell’abilitazione in Romania, TFA sostegno V ciclo: ammissione idonei al corso online, Vincolo quinquennale per i docenti neoassunti, Rimborso Tasse Universitarie – Trasferimento, Ricorsi su stabilizzazione e risarcimento precari, Stabilizzazione/Risarcimento precari pubblici, Consulenza bandi: immatricolazioni e trasferimento ad anni successivi al primo in Italia e dall’estero, Immatricolazione ai corsi di laurea a numero programmato, Immatricolazioni e trasferimenti anni successivi al primo per le facoltà a numero chiuso, Passaggio Medicina-Odontoiatria senza test, Regolarizzazione studenti entrati con scorrimento, SSM 2020, ricorso per l’accesso dei corsisti MMG, SSM 2020: ricorso per la mancata attribuzione dei punteggi dei titoli, Test Medicina 2020: superare domande e irregolarità, Test Medicina, quarantena Covid e prova suppletiva, Artigiani: CIG Covid anche ai non iscritti FSBA, Edilizia economica popolare – Restituzione somme indebitamente versate, Ricorso per assegnazione temporanea militari, Ricorso per l’ottenimento dell’indennità di accompagnamento, Risoluzione delle crisi da sovraindebitamento, Abilitazione in Romania, il Consiglio di Stato riconosce il titolo abilitativo, https://www.avvocatoleone.com/member/francesco-leone/. Bomba sui concorsi: il Consiglio di Stato dà ragione ai docenti abilitati in Romania, titolo valido anche in Italia! 24 agosto 2020 il consiglio di stato accoglie altro appello con sentenza definitiva ritenendo che il miur rigettando l’istanza di abilitazione all’insegnamento in romania ha violato l’art.45 tfue e l’art.13 della direttiva europea n°36/2005 Consiglio di Stato – Ordinanza 03370-2020 del 11.06.2020. Studio Legale Leone-Fell & C. società tra avvocati s.r.l ROMA (ITALPRESS) - L'abilitazione all’insegnamento in Romania ed il titolo di studio conseguito in Italia non necessitano di mutuo riconoscimento. Il Consiglio di Stato dice per la prima volta sì all’abilitazione all’insegnamento conseguita in Romania. Il Consiglio di Stato il 30 giugno scorso ha emesso una sentenza che farà molto discutere e aprirà le porte ad una miriade di ricorsi. Negli anni dello stop in Italia alle abilitazioni, tra il 2015 e il 2017, avevano deciso di volare in Romania, per formarsi ed abilitarsi all’insegnamento. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, ti invitiamo a leggere la nostra Policy Cookie.