Antonio de Lieto. Hanno poi fatto il resto i veti posti da altre Amministrazioni su molte misure necessarie per riscontrare le giuste aspettative di una adeguata progressione in carriera dei Poliziotti e garantire loro diritti e professionalità. Per i provenienti dal concorso esterno la nomina a Commissario Capo viene attribuita alla fine del corso 28, comma l, lettera b), del decreto legislativo 30 ottobre 1992, n. 443: – 30% riservato al restante personale con almeno 4 anni di servizio mediante concorso per titoli ed esami senza garanzia della sede di servizio. Ad ogni modo, nell’attesa di tempi migliori che tutti quanti auspichiamo (anche gli scarsi stanziamenti per il rinnovo del Contratto per il 2019-2021 testimoniano la poca attenzione verso i diritti dei Poliziotti), quanto sopra descritto è ciò che è contenuto nel secondo decreto legislativo correttivo del Riordino delle Carriere, emanato dal Presidente della Repubblica il 27 dicembre 2019 e finalmente pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Tags: coordinatore. • Ai sovrintendenti capo e ai sovrintendenti capo tecnici e qualifiche e gradi corrispondenti in servizio al 31 dicembre 2016 e che entro il 30 settembre 2017 hanno maturato un’anzianità di qualifica o grado non inferiore a quattro anni e inferiore a otto anni, è corrisposto, entro il 30 giugno 2020, un assegno lordo una tantum di importo pari a 400 euro. I SECONDI CORRETTIVI AL RIORDINO DELLE CARRIERE SONO LEGGE nell’ambito della riserva prevista per il ruolo degli ispettori tecnici, può partecipare anche il Nelle more a decorrere dal 1° gennaio 2018 al personale con qualifica a partire da vice questore aggiunto sono applicate le seguenti disposizioni previste dai contratti di lavoro del personale non contrattualizzato: Per gli anni 2026 e 2027 sono banditi due concorsi straordinari a titoli per l’accesso alla qualifica di ispettore superiore, ognuno di 350 posti, riservati al personale appartenente al ruolo degli ispettori che alla data del bando che indice il concorso siano in possesso almeno della laurea triennale prevista. 16 del decreto legislativo 30 ottobre 1992, n. 443 nel testo vigente il giorno precedente alla data di entrata in vigore del presente decreto; il cinquanta per cento del predetto 70 per cento è riservato al personale con qualifica di sovrintendente capo; a questi ultimi è salvaguardato il mantenimento, a domanda, della sede di servizio; Sindrome di burnout nel poliziotto penitenziario: Cos’è? 6 D.Lgs. • Previsione, nel 2026 e 2027, di due concorsi straordinari, per titoli ed esami, consistenti in una prova scritta e in una prova orale, per 1.200 posti ciascuno di ispettore superiore, riservati al personale appartenente, alla data del bando che indice ciascun concorso, al ruolo degli ispettori della Polizia di Stato che espletano funzioni di polizia in possesso di una delle lauree di cui all’articolo 5 -bis, commi 1 e 2, del decreto legislativo 5 ottobre 2000, n. 334. gennaio 15, 2018. “Promozione per merito straordinario dei funzionari” e prevedendo dopo il comma 1 il seguente: “1-bis. SAPPe: “No allarmismo ma misure tutela poliziotti”, Concorso 691 vice ispettori Polizia Penitenziaria: nominata commissione esaminatrice, Concorso 2851 sovrintendente di Polizia Penitenziaria: esiti riunione al Dipartimento, Poliziotti penitenziari indagati, detenuti fanno festa in cella e i parenti fuori sparano i fuochi d’artificio. b) per il restante 30 per cento, al personale del ruolo degli agenti ed assistenti. • Riduzione, a regime, di 1 anni (da 7 a 6) della permanenza nella qualifica di ispettore/ispettore tecnico per lo scrutinio per la promozione a ispettore capo/ispettore capo tecnico. Sovrintendente Capo ed Assistente Capo della Polizia di Stato, ai fini dell’attribuzione della denominazione di “coordinatore”, ai sensi del decreto legislativo nr. I vincitori del concorso di cui all’articolo 7, comma 1, lettera a), sono nominati allievi commissari e frequentano, presso la Scuola superiore dell’esecuzione penale, un corso di formazione della durata di due anni; a regime: Promozione a ruolo aperto, mediante scrutinio per merito comparativo, al quale è ammesso il personale che abbia compiuto almeno otto anni di effettivo servizio nella qualifica di Ispettore Capo. • Riduzione, a regime, di 1 anno (da 5 a 4) della permanenza nella qualifica di vice b) nei limiti del 30 per cento dei posti disponibili mediante concorso interno per titoli di servizio ed esame consistente in due prove scritte ed una prova orale. – 30% riservato mediante concorso per titoli riservato al personale del ruolo agen-ti/assistenti con almeno 4 anni di servizio. – Negli anni dal 2020 al 2023 il personale che espleta funzioni di polizia, dei ruoli degli agenti e assistenti, dei sovrintendenti e degli ispettori, con un’età non inferiore a 50 anni alla data di presentazione della domanda, può rivolgere istanza di transito nella corrispondente qualifica dei ruoli tecnici e tecnico-scientifici e di assegnazione, rispettivamente, nei settori del supporto logistico e del supporto logistico-amministrativo. Denominazione di "COORDINATORE" per Assistente Capo che al 1 ottobre 2017 ha maturato una anzianità di servizio pari o superiore a 8 anni L'Assistente Capo che non beneficia della riduzione di permanenza nella qualifica anticipa di 1 anno la denominazione di Coordinatore RUOLO SOVRINTENDENTI Accesso al ruolo dei Sovraintendenti: - 70% riservato Assistenti Capo attraverso … 10 aprile 2019 pari a 30.770. a regime: Accesso mediante concorso pubblico per titoli ed esami. • Previsione di distintivi d’onore per mutilati e feriti in servizio. • Messa a regime del doppio scrutinio, relativamente ai posti disponibili al 30 giugno e 31 Il decreto legislativo sopra puntualmente richiamato, contenente i secondi correttivi al Riordino delle Carriere del 2017, emanato dal Presidente della Repubblica il 27 dicembre 2019, è stato finalmente pubblicato in Gazzetta Ufficiale e da questo momento va quindi applicato. • Il personale in possesso, al 1° gennaio 2020, della qualifica di sovrintendente capo e sovrintendente capo tecnico accede alla procedura per l’attribuzione della denominazione di «coordinatore», con un anno di anticipo rispetto ai previsti sei anni. Già il 20 dicembre scorso avevamo anticipato quelli che verosimilmente sarebbero stati i contenuti di tale decreto. La nostra richiesta di una ulteriore delega e risorse adeguate che consentano di sviluppare in tempi brevi ancora “altri correttivi” al D.lgs. Created Date : 11/30/2018 … Adesso li sottolineiamo nuovamente, rendendo ancora maggiormente comprensibile come il Riordino ed i due provvedimenti correttivi successivamente realizzati hanno modificato l’ordinamento della Polizia di Stato per ciò che riguarda avanzamento in carriera e quant’altro. Acquista ora ! Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. • Costituiscono cause di esclusione dai concorsi pubblici per l’accesso ai ruoli e alle carriere della Polizia di Stato le alterazioni volontarie dell’aspetto esteriore dei candidati, quali tatuaggi e altre alterazioni permanenti dell’aspetto fisico non conseguenti a interventi di natura comunque sanitaria, se visibili, in tutto o in parte, con l’uniforme indossata o se per la loro sede, natura o contenuto, risultano deturpanti o indice di disturbo psichico o non conformi al decoro delle funzioni degli appartenenti alla Polizia di Stato. • Modifica delle riserve fissate per il concorso per vice commissario, sostituendo quelle attuali dell’80% e del 20% con quelle del 60% e del 40%, rispettivamente, per il personale del ruolo degli ispettori e per il personale dei ruoli dei sovrintendenti e degli agenti e assistenti (lasciando, comunque, inalterata la percentuale della riserva prevista per i sostituti commissari). Giornalista pubblicista. Risposta del Dipartimento. • Previsione di una norma generale che stabilisca espressamente la proporzionalità delle assenze consentite durante i corsi in ragione della loro durata. Se da una parte quanto sopra, che il decreto legislativo correttivo del Riordino delle Carriere prevede anche per l’accesso al ruolo degli ispettori tecnici e per l’accesso alla carriera dei funzionari, può essere utile per l’Amministrazione che in tal modo si garantirebbe un numero maggiore di immissioni dall’esterno, chiaramente più giovani, d’altra parte è fortemente deleterio per il personale in servizio che vede diminuire le proprie legittime aspirazioni di progressione in carriera. Al concorso di cui al comma 1, lettera b), è ammesso a partecipare il personale del ruolo degli ispettori Corpo di polizia penitenziaria con almeno cinque anni di servizio nel ruolo, in possesso di laurea triennale, che non abbia riportato, nei tre anni precedenti, la sanzione disciplinare della pena pecuniaria o altra sanzione più grave ed abbia riportato, nello stesso periodo, un giudizio complessivo non inferiore a “distinto”. Le responsabilità politiche, sommate alla rigidità di un Comparto Sicurezza\Difesa che sempre più è diventato un ostacolo alla realizzazione delle legittime aspettative del personale di tutte le Amministrazioni che lo compongono, hanno portato a questi risultati … in parte soddisfacenti, in larga parte assolutamente negativi. 95/2017. Denominazione che conseguono i Sov.ti Capo con almeno 6 anni di permanenza nella qualifica. 95 del 29.5.2017, così come modificato dal d.l.vo. La circolare in allegato – scrive il Sindacato Autonomo di Polizia – dimostra in maniera chiara che non ci sono contenuti nella nuova qualifica creata ovvero “assistente coordinatore” e, dalla tabella (sempre in allegato) si dimostra che le spese per poter far transitare in un ruolo unico agenti, assistenti e sovrintendenti, erano davvero irrisorie. • Riduzione di 2 anni (da 6 a 4) dei tempi di permanenza nella qualifica di commissario tecnico per l’accesso alla qualifica di commissario capo tecnico del ruolo direttivo tecnico, con scrutinio per merito assoluto, come già previsto per il ruolo direttivo “ordinario”. Detta pretesa verrà anche avanzata nel corso delle trattative per il rinnovo del Contratto di Lavoro. D.P.R 782/1985 – Regolamento di servizio dell’Amministrazione della P.S. – Entro il 30 giugno 2020, è bandito un concorso interno, per titoli, per l’accesso alla qualifica di vice ispettore tecnico, di cui all’articolo 22, del decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n. 337, per l’impiego nel settore di supporto logistico amministrativo, riservato al personale dei ruoli dei sovrintendenti e dei sovrintendenti tecnici della Polizia di Stato, anche se privo del titolo di abilitazione per l’esercizio della professione sanitaria, purché in possesso di una esperienza di almeno cinque anni nel settore sanitario. UIL Polizia 30 Settembre 2017. • Equiparazione degli Uffici sanitari provinciali diretti da un primo dirigente medico alle infermerie presidiarie di cui al codice dell’ordinamento militare ai fini del riconoscimento, per il personale della Polizia di Stato, del fatto che l’infortunio sia avvenuto in servizio. Venerdì, 11 Dicembre 2020 . 29 maggio 2017, n. 95, recante: «Disposizioni in materia Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 29 del 5 febbraio 2020 "Almeno una volta nella vita è capitato a tutti noi di incrociarlo sulle strade dell’Isola d’Elba. Viene così garantita una concreta accelerazione dell’accesso di appartenenti al ruolo degli agenti e assistenti (già individuati dal riordino, anche per la fase a regime, nei più elevati in grado tra gli assistenti capo) alla qualifica di vice sovrintendente, che verranno infatti promossi in numero più elevato rispetto a quello che risulterebbe dalle pure e semplici carenze organiche annuali. – 70% riservato agli Assistenti Capo mediante selezione effettuata con scrutinio per merito comparativo e garanzia mantenimento sede di servizio; Aumento della dotazione organica del ruolo ordinario degli agenti e assistenti, a decorrere Il … Avvocato praticante. d) per l’anno 2026, di 7.116.912,47 euro; Di certo – come più volte abbiamo ribadito a seguito delle varie riunioni con il Dipartimento e nei nostri comunicati e lettere indirizzate anche al Governo, anche questi “secondi correttivi” non contengono molte previsioni normative la cui introduzione è stata da noi chiesta incessantemente … e la cui condivisione avrebbe maggiormente gratificato il personale della Polizia di Stato. Se i posti riservati non vengono coperti la differenza vanno ad aumentare i posti spettanti all’altra categoria; b) nel limite del 50 per cento dei posti disponibili al 31 dicembre di ogni anno, mediante concorso interno per titoli di servizio ed esame, consistente in una prova scritta ed un colloquio, riservato al personale del Corpo di polizia penitenziaria che espleta funzioni di polizia in possesso alla data del bando che indice il concorso, di anzianità di servizio non inferiore a cinque anni, del diploma di istruzione secondaria superiore che consente l’iscrizione ai corsi per il conseguimento del diploma universitario. Inviami una mail se un commento viene aggiunto. • Previsione di 2 concorsi interni, da bandire, rispettivamente, entro il 31 dicembre 2019 e il 30 settembre 2020, per la copertura, nella fase transitoria, delle vacanze organiche ancora disponibili nel ruolo al 31.12.2016 nel ruolo degli ispettori. • È stabilito che il percorso di carriera di cui all’art. 146/2000 possono partecipare i cittadini italiani in possesso dei seguenti requisiti: • Estensione della disciplina del transito nelle Amministrazioni pubbliche dei vice questori aggiunti e vice questori, ed equiparate, che perdono in modo assoluto l’idoneità al servizio di polizia. Si passerebbe dall’attuale 50% dei posti attribuita ad ognuna delle due procedure e, in aggiunta, una riserva di un sesto dei posti attribuiti al concorso pubblico per il personale della Polizia di Stato, ad un nuovo procedimento che porterebbe ad una suddivisione paritaria dei posti messi a concorso, anche considerando la citata riserva. cibernetica”, con modalità di accesso attraverso appositi concorsi dedicati, per candidati in possesso di particolari competenze o specializzazioni in materia cibernetica, comprovate in sede concorsuale. dirigente superiore il personale, nel corso della carriera, deve aver svolto incarichi in più uffici con funzioni finali ovvero in più uffici con funzioni o finali o strumentali e di supporto ovvero in più uffici nell’ambito dell’Amministrazione centrale della pubblica sicurezza…” entri a regime il l° gennaio 2022 anziché il 1° gennaio 2020. nr. 10 aprile 2019 pari a 5.300. norme transitorie: Incremento di 150 unità riassorbibili suddivise al 31 dicembre degli anni 2019, 2020, 2021 e 2022 rispettivamente con incrementi di 550, 350, 300 e 300 unità soprannumerarie. Autore di pubblicazioni tecnico-giuridiche, professionali, saggistiche e satiriche. RUOLO DEGLI ISPETTORI E DEGLI ISPETTORI TECNICI. Ecco i contenuti, Accordo Commissioni paritetiche art.26 D.P.R. AgenPress – Continua ad oltranza e nel silenzio dei vertici del Ministero dell’Interno e di taluni vertici periferici, l’astensione dal cibo attuata il 22 ottobre 2020 in segno di protesta dall’Assistente Capo Coordinatore della Polizia di Stato Giovanna Soldi. • Possibilità per i vice sovrintendenti/vice sovrintendenti tecnici promossi per merito straordinario di partecipare ai concorsi per l’accesso a tale qualifica, pur se già acquisita, ove comporti una decorrenza più favorevole, con conseguente ricostruzione della carriera. Il personale che non supera gli esami di fine corso per la nomina a vice sovrintendente è pertanto restituito al servizio d’istituto ed ammesso di diritto, per una sola volta, a partecipare al primo corso successivo. FSP Polizia di Stato. DOTAZIONE PREVISTA dal D.M. Decidono i Magistrati, Donato Capece a Barbara D’Urso: non sai di cosa parli! • Riduzione, a regime, di 3 anni (da 8 a 5) del tempo di permanenza nella qualifica di assistente capo/assistente capo tecnico per l’attribuzione della denominazione di «coordinatore». • Integrazione della norma inerente al corso per vice ispettore tecnico, per fornire totale copertura legislativa alla possibilità, per i vincitori del relativo concorso pubblico, ai fini del conseguimento dei crediti formativi per l’acquisizione delle specifiche lauree “triennali” inerenti ai diversi profili professionali, di frequentare le lezioni e sostenere gli esami direttamente presso le varie Università, prevedendo, altresì, che i predetti possano fruire di vitto e alloggio a carico dell’Amministrazione, eventualmente anche in strutture diverse dagli istituti di istruzione o da altre strutture dell’Amministrazione. Fino all’anno 2026, al concorso pubblico per l’accesso alla carriera dei funzionari tecnici, Alla data del 31 dicembre 2019, 2020, 2021 e 2022, la dotazione organica del ruolo dei 10 aprile 2019 pari a 3.550. norme transitorie: In fase di prima attuazione l’accesso al ruolo degli ispettori avviene, per il settanta per cento dei posti disponibili, mediante concorso interno per titoli da individuare con decreto del Capo del Dipartimento, riservato al personale in possesso dei requisiti previsti dall’art. Grazie Antonio Dati Assistente Capo Coordinatore arruolato novembre 1993(ausiliario) Parametro 121.50 Stipendio tabellare €.1802.86 IIS CONGLOBATA MB01-MB04-MB05-MB06-MB07 €. a) godimento dei diritti civili e politici; a regime: La promozione alla qualifica di dirigente aggiunto del Corpo di polizia penitenziaria si consegue, a ruolo chiuso, mediante scrutinio per merito comparativo e superamento di un corso di formazione dirigenziale della durata non superiore a mesi tre con esame finale, al quale è ammesso: a regime: La promozione alla qualifica di dirigente del Corpo di polizia penitenziaria avviene mediante scrutinio per merito comparativo al quale è ammesso il personale con qualifica di commissario coordinatore che abbia compiuto cinque anni di effettivo servizio nella qualifica. Accesso al ruolo degli AGENTI – Diploma scuola media secondaria – limite di età di 26 anni Promozione ad ASSISTENTE CAPO dopo 4 anni di servizio nella qualifica di Assistente. • Previsione di una norma di carattere transitorio, che permetta l’accesso allo scrutinio per primo dirigente tecnico e medico anche al personale delle rispettive carriere che sia acceduto almeno una volta allo stesso scrutinio nella vigenza delle procedure ante riordino, sebbene non in possesso del requisito relativo ai nuovi tempi di permanenza. riordino: qualifica speciale sostituita da “coordinatore” ed eliminata qualifica di upg agli assistenti capo 18/02/2017 Redazione web 0 Comments 2017 , bonus 80 euro , carica speciale , carriere , gradi , ministero interno , police , polizia , riordino , sindacati di polizia , ufficiale di polizia giudiziaria Il venti per cento dei posti e’ riservato ai sostituti commissari in possesso dei prescritti requisiti. Ad ogni modo, questi i contenuti del D.lgs. a regime: La nomina a vice ispettore si consegue: norme transitorie: Gli ispettori che al 1 gennaio 2020 hanno maturato un’anzianità pari o superiore a 6 anni vengono promossi ispettori capo con decorrenza 1 gennaio 2020, a regime: Promozione a ruolo aperto, mediante scrutinio per merito assoluto, al quale è ammesso il personale che abbia compiuto almeno due anni di effettivo servizio nella qualifica di Vice Ispettore. c) per l’anno 2025, di 4.709.197,71 euro; dicembre di ogni anno, per le promozioni alle qualifiche dirigenziali. a regime: I dirigenti generali sono nominati con Decreto del Ministro della Giustizia tra i dirigenti superiori. • Anticipazione, nella fase transitoria, dell’accesso alla qualifica/denominazione successiva per il personale in servizio già acceduto alle qualifiche interessate dalle riduzioni prima indicate. Autore di pubblicazioni tecnico-giuridiche, professionali, saggistiche e satiriche. Do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento. ECCO I CONTENUTI. Laureato in giurisprudenza, un master in scienze criminologiche ed uno in scienze penitenziarie e dell’esecuzione penale. di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche». • È differito di due anni il termine ultimo per l’espletamento dei corsi di aggiornamento dirigenziale per vice questore aggiunto e vice questore e qualifiche equiparate. RUOLO DEI SOVRINTENDENTI E DEI SOVRINTENDENTI TECNICI. Post su assistente capo coordinatore scritto da consapromapolizia. commi 2 e 3, della legge 1° dicembre 2018, n. 132, al decreto legislativo 395/95. • A decorrere dal 1° gennaio 2020, il personale delle Forze di polizia a ordinamento civile e • Riduzione, a regime, di 3 anni (da 8 a 5) del tempo di permanenza nella qualifica di assistente capo/assistente capo tecnico per l’attribuzione della denominazione di «coordinatore». 95/2017 non cesserà fintanto che non verrà condivisa. a) nei limiti del 70 per cento dei posti disponibili mediante concorso pubblico consistente in due prove scritte ed una prova orale (vedi Commissario Capo); • Con decreto del capo della polizia – direttore generale della pubblica sicurezza sono stabilite le modalità attuative delle procedure di cui ai successivi punti, compresa l’individuazione dei contingenti massimi annuali, in misura non superiore al dieci per cento della dotazione organica complessiva dei ruoli degli agenti e assistenti tecnici, dei sovrintendenti tecnici e degli ispettori tecnici, dei titoli ammessi a valutazione, e i relativi punteggi anche in relazione alla specifica esperienza pregressa, nonché le modalità di svolgimento dei corsi di formazione e qualificazione professionale, anche con modalità telematiche: dall’1.1.2020, in misura di 1.600 unità, necessarie per il soddisfacimento di plurime esigenze di funzionalità dell’Amministrazione. • Ai sostituti commissario «coordinatore» e qualifiche e gradi corrispondenti in servizio al 31 dicembre 2019, che non beneficiano di riduzioni di permanenza o di anticipazioni nella promozione o nel conseguimento della denominazione e qualifica corrispondente per effetto delle disposizioni del decreto legislativo in argomento, è corrisposto, entro il 30 giugno 2020, un assegno lordo una tantum di 540 euro. Al personale con qualifica di commissario capo del ruolo direttivo o di commissario capo tecnico del ruolo direttivo tecnico che si trovi nelle condizioni previste dal comma 1 possono essere attribuiti o la classe superiore di stipendio o, se più favorevoli, tre scatti di anzianità.”. • Gli ispettori capo e gli ispettori capo tecnici in possesso della qualifica al 1° gennaio 2020, non inclusi tra quelli indicati al punto precedente, sono ammessi al compimento di almeno sette anni di effettivo servizio in tale qualifica, allo scrutinio per l’accesso alla qualifica di ispettore superiore e di ispettore superiore tecnico. I vincitori del concorso saranno ammessi alla procedura per l’attribuzione della denominazione di «coordinatore» con decorrenza non antecedente al 1° gennaio 2027. 7 del D.lgs. I vincitori del concorso di cui all’articolo 7, comma 1, lettera b), sono nominati vice commissari e frequentano, presso la Scuola superiore dell’esecuzione penale, un corso di formazione della durata di dodici mesi, norme transitorie: La promozione alla qualifica di commissario dei funzionari del ruolo ad esaurimento si consegue secondo l’ordine della graduatoria di fine corso. Denominazione di “COORDINATORE” per Assistente Capo che al 1 ottobre 2017 ha maturato una anzianità di servizio pari o superiore a 8 anni L’Assistente Capo che non beneficia della riduzione di permanenza nella qualifica anticipa di 1 anno la denominazione di Coordinatore RUOLO SOVRINTENDENTI Accesso al ruolo dei Sovraintendenti: - 70% riservato Assistenti Capo attraverso … Non è stata realizzata una reale unificazione del ruolo degli agenti ed assistenti con quello dei sovrintendenti; il ruolo degli ispettori prevede ancora una tempistica inaccettabile per raggiungere l’apicalità partendo dalla qualifica di base e non sono state assecondate le richieste di retrodatazione giuridica del 9°, 10° e 11° corso; gli appartenenti ai ruoli direttivo ad esaurimento non riceveranno l’inquadramento a commissario capo a far data dal termine del corso e tali ruolo non potranno essere alimentati come da noi chiesto ma si esauriranno al momento della cessazione dal servizio del personale che adesso li compone; non è ancora garantita quella parità di trattamento nella progressione in carriera tra tutto il personale del Comparto …… e molto altro ancora. Ai sostituti commissari e ai sostituti commissari tecnici in possesso della qualifica al 1° gennaio 2020 a cui non sono state applicate le riduzioni prima riportate, è attribuita la denominazione di «coordinatore» con decorrenza dal compimento di due anni di effettivo servizio nella qualifica; ai sostituti commissari e ai sostituti commissari tecnici in servizio al 1° gennaio 2020, che, entro la stessa data, hanno maturato nella qualifica un’anzianità pari o superiore a due anni è attribuita la denominazione di «coordinatore» con decorrenza dalla stessa data. • Revisione delle percentuali di posti da attribuire al concorso pubblico ed a quello interno. • Previsione, nell’anno 2020, di un concorso straordinario, per titoli, per 1.000 posti di sostituto commissario, riservato agli ispettori superiori che, al 31 dicembre 2016, rivestivano la qualifica di ispettore capo. • Fino all’anno 2026, al concorso pubblico per l’accesso alla carriera dei funzionari medici veterinari non si applica il limite di età di 40 anni per quanto riguarda la riserva di posti per il personale della Polizia di Stato.